Identità Golose 2017

Journey, the power of freedom

04.03.2017

Welcome on board

Il primo significato che attribuiamo alla parola "viaggio" è sicuramente quella di uno spostamento fisico da un punto all'altro. Ma viaggiare può anche essere un'azione mentale, quando uno stimolo esterno rievoca in noi qualcosa di già vissuto o ci fa immaginare qualcosa che desideriamo.

Ed è proprio un viaggio fantastico – attraverso la storia, le culture e i sapori - quello che Monograno Felicetti ha fatto riviviere presso il suo stand a Identità Golose: il Monograno Diner.

La pasta è lo speciale "mezzo di trasporto" con cui è stato affrontato il viaggio, perché è il prodotto italiano che ha viaggiato di più nella storia. Cibo di sopravvivenza al seguito dei flussi migratori, protagonista del boom delle esportazioni, fino all'attuale affezione dei turisti stranieri che lo scelgono spesso come souvenir. Ma anche perché Pastificio Felicetti è abituato a farla viaggiare.

Una volta arrivata a destinazione, la pasta viene quindi - anche creativamente – contaminata dalle suggestioni locali e contagiata dagli usi del posto, sotto l'influsso di ingredienti locali o delle visioni dei vari chef. In che modo, tra i tanti, possiamo scoprire qualcosa in più sulla cultura di un popolo?

Gustando un piatto di pasta preparato in un ristorante locale!

Insieme agli chef Carlo Cracco, Giorgio Nava e Luca Fantin, Monograno Felicetti ha ripercorso il viaggio fatto dall'uomo alla scoperta di un piatto locale (italiano, sudafricano, giapponese) e di un piatto di pasta preparato con ingredienti locali.

Scopri l'edizione 2017